Facebook Ads: nuovi modi per monitorare le vendite offline

facebook-vendita-offline

Il mobile è sempre più importante nella vita di ognuno di noi, soprattutto quando si parla di scelte di acquisto e questo Facebook lo sa bene.
Facebook sa altrettanto bene che il 90% degli acquisti avviene offline ed è maledettamente difficile per chi lavora fuori dagli ecommerce misurare l’effettivo ritorno sull’investimento delle operazioni di comunicazione e promozione svolte online.
Quanti di coloro che hanno visto le ads sono poi entrati in negozio?
Quanti di loro hanno acquistato?
Dopo aver sviluppato un modello che permette di controllare quanto le Facebook Ads incidano negli acquisti offline, il Conversion Lift, Facebook offre altri strumenti molto interessanti per il monitoraggio delle visite e degli acquisti online, come annuncia nell’ultimo comunicato.

Il nuovo store locator per le catene

Facebook negli ultimi tempi ha offerto sempre più strumenti alle catene ed in generale ai brand con più punti vendita, dalle locations fino alla possibilità di fare ads dinamiche per i vari punti con una singola campagna.
Adesso lancia uno store locator nativo che permette di trovare il punto vendita più vicino; l’utente non dovrà più lasciare l’app/ad per vedere le info più importanti circa il negozio più vicino (orari, indirizzo, sito web, tempo stimato per raggiungerlo) e questo elimina molti degli elementi di frizione presenti, ad esempio, per i normali store locator presenti nel sito web; questo strumento può essere usato in qualsiasi Local Awareness Ads ed è disponibile per tutti gli inserzionisti.

Misurare le visite al negozio portate dalle Facebook Ads

In arrivo una nuova metrica nel report delle Facebook Ads che ci indica il numero di visite generato dalla Local Awareness Ads; gli inserzionisti potranno adesso

  • sapere quante persone sono entrate in negozio dopo aver visto la campagna
  • ottimizzare la campagna in base alle visite
  • analizzare i risultati tra regioni e punti vendita per ottimizzare campagne future

Come determina la visita in negozio Facebook? Sostanzialmente pare lo faccia in base alle info fornite dalle persone con i servizi di localizzazione abilitati nel proprio dispositivo mobile.

Misurare le vendite al negozio portate dalle Facebook Ads

Gli inserzionisti potranno da ora in poi collegare le proprie inserzioni alle vendite avvenute in negozio o…tramite telefono.

Attraverso la Offline Conversions API sarà possibile matchare i dati del loro database o POS con quelli dell’ADS reporting, per capire in tempo reale quanto siano efficaci le inserzioni in termini di ROAS (ritorno sulla spesa pubblicitaria). I brand potranno lavorare con partner quali IBM, Marketo, Invoca o Facebook stesso per settare il sistema e vederne i risultati.

Al momento le Offline Conversions API sono in fase di test per tutti gli obiettivi delle campagne.

Ma…è solo per le catene di negozi?

A giudicare dagli esempi e dalle parole utilizzate nell’annuncio di queste nuove features, pare proprio di sì.

Niente toglie che, a breve, molte di queste funzionalità diventino disponibili anche per i singoli esercizi, specialmente le piccole imprese che necessitano di capire con precisione qual è il ritorno del loro investimento su Facebook.

5.00 avg. rating (99% score) - 4 votes

Tu cosa ne pensi?

Commenti