Le leggi del Social Media Marketing

social

 

Il Social Media Marketing è una branca del marketing nuova, talmente nuova che c’è ancora poco di codificato ed un percorso tutto da costruire.

D’altra parte, fino a una decina di anni fa, chi mai si sarebbe immaginato che delle reti online in cui le persone cazzeggiano ogni giorno si sarebbero trasformati in ambienti impossibili da non presidiare per le aziende?

Quello che ho cercato di fare in questo post è raccogliere ciò che ho imparato in questi anni di lavoro sul campo, quelle che, secondo me, sono le leggi del Social Media Marketing.

Tante aziende ancora non hanno capito quanto sia cambiato il modo di comunicare, relazionarsi e fare marketing negli ultimi anni; tante aziende si limitano a riproporre negli spazi social le tecniche di interruzione, pubblicità e autoreferenzialità che hanno portato avanti per decenni, non capendo che il consumatore di prima non esiste più e che ogni medium richiede tattiche e approcci diversi per poter diventare un alleato di business.

Questa lista sarà in continua evoluzione e se vuoi dare anche tu il tuo contributo scrivilo nei commenti, sarò felice di inserirlo!

  • Qualunque sia il tuo obiettivo di business, deve passare attraverso il coinvolgimento.
  • Qualunque sia il tuo obiettivo di business, i social nascono e attraverso le relazioni. Per crearle servono attenzione, costanza e autenticità
  • I social network per le aziende non sono gratis; richiedono investimenti in tempo, competenze ed advertising. Tutte cose che si pagano.
  • È fondamentale ascoltare cosa dicono le persone di noi e del nostro brand prima di parlare o scegliere quali contenuti generare
  • Le persone non si iscrivono e non accedono ogni giorno ai social network per comprare, ma per relazionarsi raccontarsi ed informarsi. Proprio per questo se userai i tuoi social account come una vetrina, non troverai nessuno ad ascoltarti
  • Che tu decida o meno di esserci, le persone parleranno comunque del tuo brand
  • Non pubblicare la stessa identica cosa in tutti i social: ogni social network ha logiche, linguaggi e formati diversi e necessita di strategie, strumenti e piani editoriali diversificati
  • Non basta più esserci nei social, quel che conta oggi é ci stiamo come ci raccontiamo e la relazione che riusciamo ad instaurare con la nostra audience
  • Se non hai ben chiari gli obiettivi che vuoi raggiungere attraverso questi spazi e la strategia da seguire per arrivarci, non stupirti se i social non ti porteranno niente
  • Nei social ti porti dietro tutto ciò che sei offline, compreso come vieni percepito. Se le persone hanno una cattiva opinione della tua azienda e dei tuoi prodotti, te lo faranno presente. Anche e soprattutto in questi spazi
  • I Social Network sono canali,non il fine ultimo della tua strategia. Al centro di essa ci deve essere uno spazio proprietario. In genere, il tuo sito web.
  • Solo con i Social non vai da nessuna parte. Per avere successo in Rete hai bisogno di una strategia multicanale che integri più strumenti, della quale i social possono costituire un valido alleato
  • Il Social Media Marketing non è una campagna, ma un percorso; i Social nascono e vivono sulle relazioni e nessuna relazione si crea in un attimo, ma con il tempo
  • Un diamante è per sempre, i tuoi fan e follower no.
    In base al tuo settore, a ciò che vendi, al ciclo di vita del tuo cliente, la tua base fan potrà essere vecchia e inattiva già in pochi mesi e avrà necessariamente bisogno di essere rinnovata nel tempo.
  • Non è il numero di fan a decretare il successo della tua attività nei social network, ma solide metriche business oriented.
  • Ogni volta che pubblichi qualcosa metti in gioco la reputazione del tuo brand.
    Ricordalo nello scegliere a chi far gestire i tuoi social account, cosa pubblicare e quale tono utilizzare.
4.50 avg. rating (90% score) - 2 votes
Share:

Tu cosa ne pensi?

Commenti

Veronica GentiliLe leggi del Social Media Marketing