Facebook & Aziende: anatomia di un post di successo

Facebook & Aziende: anatomia di un post di successo

 

Partiamo da un dato di fatto: non è affatto semplice catturare l’attenzione dei nostri fan.

In un newsfeed continuamente “bombardato” da post di amici, Pagine che seguiamo, App & Pagine che cercano di essere “abitate” anche da noi” (tramite Facebook Ads), riuscire a interessare i nostri fan e acquisire nuovi fan è maledettamente difficile.

Si calcola che i post delle Pagine, senza la spinta delle Ads, raggiungano circa il 16% dei fan pochino vero?

Ovviamente questo valore cambia di Pagina in Pagina, di post in post e, soprattutto, muta secondo diverse variabili definite dall’algoritmo che regola la visibilità dei post su Facebook: l’EdgeRank.

Ma come è possibile allora interessare e far interagire chi ci legge?

Come creare un post di successo?

Ecco alcuni suggerimenti e statistiche che possono aiutarci a creare post interessanti, attrattivi e soprattutto… “ingaggianti”!

 

Cosa si intende per “Post di successo”?

In generale per Post di successo si intende un post che porta diverse persone ad interagire, attraverso like, commenti e condivisioni.

Mi permetto di aggiungere un significativo dettaglio: un post di valore è tale quando cattura l’attenzione e l’interazione dei tuoi target.

Se hai un Hotel e “raccatti” un sacco di interazioni su ciò che pubblichi, ma per la maggior parte sono amici, parenti, simpatizzanti della tua zona, qualcosa non va.

Dopotutto, non saranno loro a usufruire dei tuoi servizi abitando nella tua stessa città, no?

 

Le Statistiche ci dicono che… [via SocialMediaToday]

  •  I post visuali (correlati di immagini) raccolgono il maggior numero di interazioni (like, share, commenti)
  • Seguono gli aggiornamenti di stato (solo testo), i video e i link
  • Non esagerare con il testo: la scelta migliore è quella di restare sotto gli 80 caratteri
  • Le persone sono più portate a commentare se poni una domanda o il classico “fill in the blank” (es: “Per me l’estate è _______”)
  • Le CTA (Inviti all’azione) stimolano sensibilmente l’interazione
  • I post dal tono positivo raccolgono più “Mi Piace”, quelli dal tono negativo più commenti

 

Quindi pare chiaro (e lo avrai notato anche tu) che le immagini regnano sovrane nel Web in generale e in Facebook in particolare, le domande portano le persone a formulare inconsciamente una risposta (e, magari, a risponderti direttamente) e nessuno ha voglia di leggersi un papiro sui social, quindi evita di scrivere righe e righe di testo, piuttosto suggerisci un approfondimento con un link.

Lo stesso Facebook fornisce alcuni suggerimenti, sostanzialmente simili a quelli descritti sopra.

 

Riguardo agli orari e giorni in cui pubblicare, le statistiche variano da settore a settore, da azienda a azienda:

personalmente ti suggerisco di sperimentare e valutare attraverso i tuoi Insights quale giorno e quale orario è migliore per la tua attività e per il tipo di contenuti che vuoi proporre.

 

Come deve essere un post di successo?

Per mia personale esperienza, un post efficace ha una o più delle seguenti caratteristiche:

  • è utile: fornisce informazioni interessanti per chi le legge, fa riflettere e arricchisce il bagaglio di conoscenza dei nostri Fan, fornisce risposte a domande latenti o manifeste dei nostri target.
  • è divertente: fa sorridere chi lo legge, propone in modo leggero e simpatico argomenti “pesanti”.
  • parla alla emozioni: suscita una reazione emotiva in chi lo legge, facendolo apprezzare (o disprezzare!) ciò che viene comunicato, identificare in ciò che vede.

Sostanzialmente nessuno è nei social network per comprare o per essere subissato da offerte commerciali, per cui il modo migliore che hai per attrarre e mantenere l’attenzione di chi è interessato a ciò che fai e vendi, è quello di offrire un motivi validi per farlo in modo costante.

 

Un’altra piccola considerazione: troverai un sacco di statistiche, infografiche e suggerimenti riguardo a cosa, come, quando pubblicare , valutale cum granu salis.

Nessuno conosce la tua attività e i tuoi target meglio di te e nessuno può fornirti “il post di successo perfetto per te”, se non la tua costante sperimentazione seguita da altrettanto corretto monitoraggio 😉

 

 

4.00 avg. rating (87% score) - 1 vote
Share:

Tu cosa ne pensi?

Commenti

Veronica GentiliFacebook & Aziende: anatomia di un post di successo

Related Posts