Facebook penalizza le tue Ads se non soddisfi i tuoi clienti

“Le brutte esperienze di shopping non piacciono a nessuno. Quando ciò che hai acquistato ci mette più del previsto ad arrivare o non rispetta le tue aspettative, ti può costare tempo e denaro.
E quando ciò accade dopo che hai comprato qualcosa visto in una pubblicità su Facebook, questo può incidere sulla tua opinione di Facebook stesso…”

Così si apre l’annuncio dell’ultima novità introdotta da Facebook che, sempre più attento all’opinione degli utenti e al fatto che abbiano un’esperienza positiva con la piattaforma, non si limiterà più solo a controllare la conformità degli annunci e delle landing page alle quali riportano:

adesso terrà conto anche dei feedback degli utenti circa l’esperienza di acquisto successiva al click.

Non sei soddisfatto della tua esperienza di acquisto? Segnalalo a Facebook


Lo strumento, lanciato su scala mondiale, permette alle persone di recensire le aziende delle quali hanno acquistato prodotti/servizi ed è accessibile direttamente dalla tab Ads Activity; qui si potranno trovare la lista completa delle inserzioni sui cui abbiamo cliccato o che abbiamo salvato nell’ultimo periodo e per ognuna si potranno lasciare il nostri feedback (che non verranno assolutamente condiviso sulla propria bacheca).

Sei soddisfatto dell’esperienza con questo brand? Cosa hai apprezzato di più? Qualità del prodotto, velocità di consegna, Customer Care o che altro?

Facebook condividerà questi feedback (in modo anonimo, immagino) direttamente con le aziende che ne ricevono di grandi volumi e negativi, offrendo loro una guida per rispettare le aspettative del cliente.

Se il feedback delle stesse non migliora nel tempo, il sistema riduce la delivery di quel particolare brand e può arrivare fino al punto di bannare l’advertiser in questione.

Tra utilizzi strumentali e utilità reale del nuovo tool

L’idea di tener conto anche dell’esperienza dell’utente post click è assolutamente apprezzabile, anche perché ciò che accade a seguito di essa incide innegabilmente anche sull’opinione che l’utente ha riguardo alla piattaforma Facebook in termini di affidabilità;

al momento però sembra che sia possibile lasciare feedback su tutte le ads sulle quali si è cliccato o che si sono salvate, senza nessun filtro o sistema che possa dimostrare l’effettivo acquisto avvenuto; come dire, chiunque può lasciare la propria opinione, senza aver realmente usufruito dei prodotti in questione.

Questo può far sì che il tool si presti a utilizzi strumentali, come piogge di recensioni negative create ad hoc dai competitor.

Vedremo nel tempo se e come verrà affinato, resta la consapevolezza importante che il sistema inserzionistico di Facebook non si ferma più al solo controllo degli annunci e delle landing page;

le policy si stanno facendo ogni giorno più stringenti e ormai non basta più saper fare bene advertising o sapersi raccontare bene: anche per Facebook, l’esperienza dell’utente con i prodotti dei propri inserzionisti diventa centrale.

5.00 avg. rating (98% score) - 2 votes
Share:

Tu cosa ne pensi?

Commenti

Veronica GentiliFacebook penalizza le tue Ads se non soddisfi i tuoi clienti