Lo ZMOT:farsi trovare quando il cliente ci sta cercando

Vediamo la pubblicità di una videocamera alla tv: ci interessa, guardiamo su Internet quanto costa, le sue caratteristiche, cosa ne pensa chi l’ha già comprata.

Un nostro amico ci parla di un agriturismo splendido nel quale ha trascorso le sue vacanze: lo cerchiamo online, vediamo cosa offre, valutiamo se fa per noi.

Sentiamo parlare i nostri amici su Facebook di un libro eccezionale appena uscito: interroghiamo Google, vediamo di cosa parla, ne valutiamo le recensioni.

 

E’ lo ZMOT.

Accade tutti i giorni, milioni di volte al giorno.

 

Lo ZMOT è il momento zero della verità: il cliente ha sentito parlare di noi, dei nostri prodotti e dei nostri servizi e vuole saperne di più, vuole capire se ciò che vorrebbe acquistare è un prodotto di valore.

Interroga i motori di ricerca, cerca opinioni di chi ha già testato ciò che offriamo, domanda attraverso le community online se “ne vale la pena”, se chi “ci ha provati” è rimasto soddisfatto.

E’ una fase di estrema importanza nell’orientamento all’acquisto del consumatore di oggi:

il momento in cui si formula gran parte della propria scelta finale: comprare o no.

E’ pone domande indispensabili:

Tu ci sei quando il cliente ti sta cercando?

Riesci a interessare e a coinvolgere un cliente potenziale?

 

Zero Moment of Truth_Veronica Gentili

 

 


Veronica Gentili

Web Marketing e Social Media Marketing Specialist, co-fondatrice della Glisco Marketing. Appassionata di sociologia, psicologia e orsetti gommosi. +

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle Plus

Lo ZMOT:farsi trovare quando il cliente ci sta cercando
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Tu cosa ne pensi?

comments

2 CommentsLascia un commento

Lascia un Commento