Le fantastiche opportunità di Facebook Ads per gli ecommerce

Il sistema di Facebook Advertising si va sempre più sofisticando ed offre incredibili opportunità, specialmente per chi opera e vende online;
attraverso le Facebook Ads infatti non solo si può far conoscere il proprio brand e acquisire traffico qualificato, ma mirare anche ad azioni molto specifiche, come l’acquisizione di contatti, di registrazioni, l’aggiunta al carrello e l’inserimento delle info di pagamento, fino ad arrivare naturalmente agli acquisti.
In questo articolo ti racconto i più interessanti strumenti messi a disposizione dalla piattaforma per rendere Facebook un vero alleato del tuo brand, ma tieni presente che ovviamente per renderli operativi ed efficaci serve competenza, esperienza e soprattutto una buona conoscenza delle dinamiche di Facebook Advertising.

I Pubblici Personalizzati: una vera miniera d’oro

Magari hai già fatto qualche Facebook Ads ad obiettivo vendita immediata su pubblici creati per interessi, caratteristiche demografiche e co (le cosiddette “Core Audience”) e forse i risultati non sono stati un granché, semplicemente perché:

  • A MENO CHE non rappresenti un brand iper-conosciuto o un vero e proprio lovemark
  • A MENO CHE tu non svenda pesantemente qualcosa
  • A MENO CHE non ti rivolga a un Pubblico Personalizzato (già avanti nel processo di conversione) o ad un pubblico che già ti conosce bene
  • A MENO CHE non faccia parte di una particolare nicchia (ma proprio particolare)
  • A MENO CHE il fattore C non sia insito nel tuo DNA

è altamente difficile che tu riesca a vendere “a freddo” su Facebook; non è Adwords, le persone non ti stanno cercando. 

La buona notizia è che però puoi lavorare su pubblici che già ti conoscono e già sono avanti nel processo di conversione per trasformarli in clienti paganti o clienti di ritorno, attraverso le cosiddette Custom Audience o Pubblici Personalizzati.  Puoi infatti caricare il file dei tuoi clienti (meglio ancora, degli high spender!) , dei tuoi contatti, degli iscritti alla newsletter; puoi raggiungere le persone che hanno visitato una certa sezione del tuo sito, per un certo periodo di tempo o che hanno fatto determinate azioni su di esso; puoi raggiungere chi ha interagito con la tua app, fatto certe azioni e anche chi ha visualizzato i video sulla tua Pagina, interagito con essa, con le Canvas e le Lead Ads che hai creato;

le opzioni e le combinazioni sono davvero tantissime e puoi davvero raggiungere la persona giusta con il messaggio giusto, accompagnarla allo step successivo verso la conversione, ridurre il tasso di abbandono del carrello, riportare sul sito chi ha lasciato il percorso di acquisto a metà, aumentare la frequenza di acquisto ed il ciclo di vita dei tuoi clienti.

Inoltre, puoi utilizzare un altro tipo di pubblico veramente molto interessante, le Audience Simili, ovvero pubblici creati a partire da una fonte che tu gli dai (ad es. il database clienti); 

se la fonte è buona e la campagna è mirata si possono ottenere risultati davvero straordinari, per mia esperienza in particolare sulle campagne ad obiettivo contatto e acquisto.

Calcolare precisamente il ritorno del tuo investimento pubblicitario (ROAS)

Sapevi che puoi calcolare in modo preciso qual è il ritorno sulla tua spesa in Facebook Advertising?

calcolo valore conversioni facebook ads

Della campagna che vedi qua sopra, io so bene quale campagna e gruppo inserzioni ha portato acquisti, quanti acquisti e per quale valore;

so che la quarta campagna ha portato 7 vendite per un valore totale di 1212,00 euro e so anche quante visite, registrazioni, add to cart, ricerche e co ha generato ogni singola campagna, gruppo inserzioni e inserzioni. Come?

Grazie al Facebook Pixel, una stringa di codice da inserire nelle pagine del tuo sito che, oltre a permetterti di fare specifiche azioni di retargeting e creare pubblici personalizzati, ti permette di valutare con precisione chirurgica quali azioni generano le tue campagne pubblicitarie (che siano o meno orientate alle vendita, basta impostare il tracciamento delle conversioni) e, se ben settato, anche il valore di ogni singola conversione

Perché fermarsi al semplice calcolo delle conversioni quando si può saperne il valore medio e quale preciso ritorno ci hanno portato? Magari scopriamo che l’Average Acquisition Cost delle campagne Adwords è più basso di quello Facebook, ma il cliente Facebook ha un Average order value molto più alto del cliente Adwords…

Fare retargeting dinamico

Soprattutto se hai un grande catalogo prodotti, può essere lungo e complesso fare retargeting in modo mirato, mostrando la categoria di prodotti più pertinenti alla persona che li potrebbe acquistare;

Facebook ti viene incontro nel cercare di dare il messaggio giusto alla persona giusta nel momento giusto con le Dynamic Ads; in pratica dovrai creare un account Business Manager per il tuo brand e caricare il catalogo prodotti, avendo cura di aver inserito il Facebook Pixel di cui abbiamo parlato ed impostato il tracciamento delle conversioni.

A quel punto potrai creare un modello per le inserzioni dinamiche che venga completato automaticamente con i prodotti giusti, in base a ciò che ha visualizzato o fatto l’utente, scegliendo tra link normali o carosello, per mostrare più prodotti.

Ogni inserzione verrà formattata su misura per i tuoi potenziali clienti e clienti acquisiti in base ai prodotti che cercano tramite parole chiave, immagini e altri contenuti estratti direttamente dal catalogo prodotti; in questo modo non solo potrai favorire gli acquisti, ma anche fare vere e proprie operazioni di cross-selling. Inoltre tieni presente che le inserzioni dinamiche ti permettono di mostrare solo i prodotti presenti in magazzino e con il prezzo aggiornato, quindi quando una persona effettua un acquisto nel tuo sito, le inserzioni per quel prodotto vengono disattivate automaticamente su tutti i dispositivi ed eviterai di mostrare agli utenti prodotti che hanno già acquistato.

 

Facebook ti offre strumenti specifici per il tuo ecommerce, orientati ai numeri che realmente contano; fondamentale diventa conoscere i vari strumenti, testarli e provare le varie strategie per capire cosa e come porta i migliori risultati…per la tua specifica realtà.

5.00 avg. rating (99% score) - 5 votes

Tu cosa ne pensi?

Commenti